Bibliografia

  • Arrigo G., & Sbaragli S. (2004). I solidi. Riscopriamo la Geometria, Roma: Carocci.
  • Baddeley, A. D. (1986). Working Memory. Oxford: Oxford University Press.
  • Benazzato, L. (2010). Attività di potenziamento delle abilità visuospaziali: Dalla manipolazione alla concettualizzazione. Difficoltà in Matematica, 6, 17-28.
  • Cerasoli, A., Mr quadrato. (2006) A spasso nel meraviglioso mondo della geometria. Sperling & Kupfer Editori
  • Cornoldi, C., De Beni, R., Mammarella, I. C. (2008). Mental Imagery. In H. Roediger III (a cura di) Learning and Memory: A comprehensive Reference (pp. 103-124). – Vol. 2. Cognitive Psychology of Memory. (J. Byrne Editor), Oxford: Elsevier, 2008.
  • Cottino, C., Sbaragli, S., (2005) Le diverse face del cubo. Carocci Faber.
  • D’Amore, B. (2000). Lingua, Matematica e Didattica. La matematica e la sua didattica, 1, 28-47.
  • Freudenthal, H., (1994), Ripensando l'educazione matematica, La Scuola Brescia
  • Ianes, D., Lucangeli, D., & Mammarella, I. C. (2010). Cosa sapere su…la discalculia e altre difficoltà in matematica. Trento: Erickson
  • Lucangeli, D., Mammarella, I., Todeschini, M., Miele, G., Cornoldi, C., (2009) Conosco le forme. Giunti.
  • Longo A.P., Barbieri S., 2008, Insegnare matematica. Esempi di buone prassi in Lombardia, Guerini e associati, Milano
  • Lucangeli, D. & Mammarella, I. C. (a cura di) (2010). Psicologia della Cognizione Numerica: Approcci teorici, valutazione ed Intervento. Milano: Franco Angeli.
  • Manara, R., (2002), La matematica e la realtà, Marietti Milano
  • Mammarella, I. C., Pazzaglia F., & Cornoldi, C. (2008). Evidence for different components in children’s visuospatial working memory. British Journal of Developmental Psychology, 26, 337-355.
  • Mariotti, M. A. (2005). La geometria in classe. Riflessioni sull’insegnamento e apprendimento della geometria. Bologna, Italy: Pitagora Editrice.
  • Passolunghi, M. C., & Cornoldi, C. (2007). Le difficoltà di soluzione dei problemi matematici. In C. Cornoldi (a cura di) Difficoltà e Disturbi dell’Apprendimento. Bologna: Il Mulino, 2007.
  • Pazzaglia, F., & Cornoldi C. (1999). The role of distinct components of visuo-spatial working memory in the processing of texts, Memory, 7, 19-41.
  • Piaget, J., & Inhelder B. (1979). La rappresentazione dello spazio nel bambino. Firenze: Giunti e Barbera.
  • Pinilla M., D’Amore B., (2006) Area e perimetro.Aspetti concettuali e didattici. Trento Erickson,.
  • Sbaragli, S., & Mammarella, I.C. (2010). L’apprendimento della Geometria. In D. Lucangeli e I. C. Mammarella (a cura di). Psicologia della Cognizione Numerica: Approcci teorici, valutazione ed Intervento. Milano: Franco Angeli.
  • Todeschini, M., (2007) Processi cognitivi e apprendimento della geometria. (prima parte) Difficoltà in Matematica, 4/1, 89-98.
  • Todeschini, M., (2008) Processi cognitivi e apprendimento della geometria. (seconda parte) Difficoltà in Matematica, 4/2, 225-237.
  • Todeschini, M., (2008) Riconoscimento e denominazione di figure geometriche: una ricerca con bambini di 4, 5, 6 anni. Difficoltà in Matematica, 5/1, 31-56.

Naturalmente i due testi nati dalla ricera:

  • D. Lucangeli, I.C. Mammarella, M. Todeschini, G. Miele, C. Cornoldi, (2009) "Conosco le forme. Valutare e potenziare l'apprendimento della geometria dai 4 ai 6 anni", Giunti Scuola.
  • I.C. Mammarella, M. Todeschini, G. Englaro, D. Lucangeli, C. Cornoldi, (2012) "Geometria test. Prove di valutazione per la scuola primaria e secondaria di primo grado". Erickson Trento.

Sito realizzato da

M T

Link utili

Il Polo Apprendimento prende le mosse dal Centro per le difficoltà di apprendimento.

USR Veneto

Ufficio Scolastico Regionale Veneto

INVALSI

Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e di Formazione

CNIS

Associazione per il coordinamento nazionale degli insegnanti specializzati e la ricerca sulle situazioni di handicap

AIRIPA

Associazione Italiana per la Ricerca e l'Intervento nella Psicopatologia dell'Apprendimento